Yulty: test gelato. Una storia di famiglia!

Hai mai sentito parlare di Yulty? Qualcuno sicuramente si, ma chi come me non ne conosceva l’esistenza, quando gliene hanno parlato avrà sicuramente sgranato gli occhi. Io, in realtà, pensavo anche che mi stesserò prendendo in giro.

Con calma ora ti spiego tutto.

Pic: yulty.com

Ciclicamente, vado a fare “un tagliando” da Strategic Nutrition Center, un centro di nutrizione che ha come focus lo sport. Per l’occasione, il mio nutrizionista di fiducia Lorenzo Bergami (Fondatore di Strategic) era coadiuvato da Sara Bencivenni, Biologa Nutrizionista che collabora all’interno del centro. Dopo aver fatto un check generale della situazione e dopo aver constatato che nonostante il Natale sono riuscito a perdere ben 7hg, abbiamo predisposto il piano d’attacco per le successive settimane.

Scorriamo insieme il piano alimentare e tutto procede per il verso giusto fino agli spuntini. Devo confessare che a Sara, in precedenza, avevo già chiesto qualche modifica circa gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio.

Il mio spuntino tipo era la frutta secca e diciamo che ormai ero giunto al punto di sognarmi di notte di essere inseguito da branchi famelici di mandorle e noci assassine…

Non sapete la mia sorpresa quando mi sono ritrovato un barattolo intero di gelato da mangiarmi tra la mattina ed il pomeriggio! Un sogno!


Ore 16 dello stesso giorno. Esco dal controllo e mi fiondo nel primo Esselunga che incontro sulla mia strada. Volo a casa dove trovo mia figlia che mi aspetta. Quando le dico che stasera avrebbe mangiato il gelato insieme al papà, diventa la felicità sulla terra.

Con cura ci disponiamo in tre sul divano, anzi in 4. Io, la peste Viola, Sofia e Yulty.

Io e la compagna guardiamo Yulti con fare sospetto.

Mia figlia, invece, non riusciamo a contenerla e grida in loop: “Gelato, gelato, gelato, gelatooooo”.

Nel frattempo, leggo sul barattolo: “35 gr di proteine, senza lattosio, ricco di fibre.”

Penso ad alta voce: “Se è buono sono fregato”.

Finalmente ci decidiamo, ma non ho il coraggio di assaggiarlo per primo, quindi l’onore di affondare il cucchiaio per prima è di Viola.Ha due anni e mezzo ma in tema di gelato, Chef Massari spostati. “Ancoa, ancoa”. Cioè ancora, ancora. “No cara” dico io “Ora tacca a papà”. Affondo il cucchiaio nel nero del cioccolato. È talmente scuro che sembra che sia stato colorato a pastello…

Lo assaggio e… che spettacolo!

Un gelato con 17,5 grammi di proteine per la mia mezza porzione (35 per barattolo/2), 25 gr di carboidrati e 5 di grassi e 10 di fibre. Non ci credo. Devo assaggiarne un altro cucchiaio per essere sicuro che sia vero. I cucchiai poi diventano tre, quindi quattro…

Mia figlia corre a prendere il suo cucchiaio per cercando di combattere per la sua porzione. La mia compagna ha capito ormai da tempo che il cibo è una cosa seria e rassegnata se ne va scuotendo la testa. Io non mollo.

Sinceramente non sono sicuro che il barattolo sia durato per più di 5 minuti.

In sintesi, in soli 3€ e 99 centesimi sono racchiusi 5 minuti e 330g di felicità, per chi, come me, si sta preparando per un obiettivo importante!


Emanuele Iannarilli | Cross-Tri

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com