XTERRA World Championship, Maui. The last battle.


Rom Akerson XTERRA World Championship 2018

Anche per il 2019 siamo arrivati al dunque. I tour dei vari continenti si sono intersecati per mesi e mesi, rincorrendo date e locations nuove. La febbre XTERRA o ancor meglio, del cross triathlon, sembra che si stia alzando rispetto agli anni precedenti e ad ogni tappa troviamo tanti partecipanti nuovi curiosi di mettersi in gioco e di godere a pieno di quello che da sempre contraddistingue il format del cross; l’atmosfera. Ad onor del vero tanti provano e rimangono esterrefatti dalla spettacolarità della disciplina, alcuni però trovano difficoltà a misurarsi con caratteristiche ambientali a volte molto ostiche. Come per tutte le cose bisognerebbe iniziare per gradi e scegliere o farsi consigliare le gare meno tecniche e meno impegnative. Non tanto sotto l’aspetto fisico quanto sotto l’aspetto tecnico che spesso porta alcuni a doversi battere contro qualcosa ancora più grande di loro.

Domenica sera si chiude il 24esimo anno, se non erro. Era il 1996 quando a vincere furono Riccitello e Jones. Al terzo posto della classifica uomini il “nostro” Ned Overend che abbiamo osannato qualche articolo fa.

Janet Clark, the Hawaii Boss

Si chiude il cerchio per tanti age group soprattutto che andranno Maui consci del fatto che prima di poter di nuovo essere parte del sogno potrebbe passare un bel po’ di tempo. Qualcuno in cuor suo sa già invece che sarà la prima, o l’ultima o la prime e l’ultima volta che vedrà lo spettacolo hawaiano di XTERRA. Andare a Maui non è economico, non è vicino ma il richiamo è talmente forte che non appena arriva la mail con la slot guadagnata cominci a fantasticare sul da farsi, come poterlo fare, dove e quando risparmiare, cercare sponsor, allenarti, lavorare, badare ai figli, alla moglie. Che fai non la porti? Vuoi che Maui si trasformi nella disfatta familiare? Così il budget cresce, gli euro da limare aumentano, le ore di allenamento anche come le ore di straordinario al lavoro per poter far fronte alle spese di viaggio, di iscrizione. Ma tu hai un sogno. Come glielo spieghi a chi non ce l’ha? Tutti dicono: “Tu sei pazzo, però le Hawaii”. No, signori, le Hawaii sono tanta roba è vero ma tu non vai alle Hawaii per startene in spiaggia come fossi a Riccione, tu vai alle Hawaii con il tuo body, la tua bici, le tue scarpe da trial, il casco, le scarpe da bici, insomma carico come un somaro. Tu vai alle Hawaii vai a correre l’XTERRA World Championship, mica micio micio bau bau. Poco importa quanto arriverai. Importa che tu ci sarai per scrivere la tua storia personale. Siamo schiavi di queste emozioni, lo sappiamo e ce ne siamo fatti una ragione, o forse no.

A Maui ovviamente ci saranno anche tanti PRO.

Enjoy XTERRA

Loro si che pensano alla classifica. Ci saranno tutti? No, qualcuno mancherà. Non abbiamo ancora la starting list ma crediamo che i più forti europei ci saranno. Forissier, Serrieres, Rinaldi, Rui Dolores saranno sicuramente al via. Qualche altro, tipo Jens Roth ci sembra ancora in Germania e non crediamo voli in due giorni alle Hawaii. Luxem? Non pervenuto per ora. Dei nostri purtroppo sarà al via solo Filippo che tornerà a correre un cross dopo mesi di preparazione post malattia. Eleonora Peroncini deve ancora riabilitarsi e qualcun altro che avrebbe potuto ben figurare per questa edizione ha deciso di soprassedere, risparmiare e puntare le prossime dove si potrà sentire più preparato e con più esperienza. Noi seguiremo l’evento dal vivo tramite la diretta XTERRA. Vi suggeriremo per tempo dove. L’orario? Alle 21 di domenica, che le onde hawaiane siano con voi, crossers!


Emanuele Iannarilli | Cross-Tri


Photo: XTERRA

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com