XTERRA Greece: Christophe Maury, The Frenchman racconta la gara ellenica.


Podio 2018: Forissier, Ugazio, Serrieres, Serrano, Carloni.

Chi è Christophe Maury? Ahhhh. Come partecipare ad una gara di sci e non conoscere Tomba. Come andare in montagna e non conoscere Messner. Come fare una gara di nuoto e non conoscere Phelps. Dite di no? Ok forse abbiamo esagerato il paragone per trofei vinti ma vi assicuro che se hai partecipato almeno ad un XTERRA non puoi non conoscerlo. The Frencheman è uno degli atleti storici del circuito. E' uno di quelli che quando lo incontri e gli chiedi...ci vediamo a...ovvio. Lui ci sarà stanne certo. Come è certo che se arriverà primo, 300esimo o penultimo lui farà al suo arrivo quello che è diventato "The Frenchman Jump". Prende la rincorsa, fiato e via sotto li striscione saltando più che può. Poi, poi gli vengono i crampi come a tutti gli age-group ma lui c'è e stanne certo, lui arriva, è una certezza.

Ovviamente lo abbiamo incontrato a Cipro per la prima di XTERRA e abbiamo fatto due chiacchiere su XTERRA Greece del prossimo weekend. Sentite cosa ne pensa.

Cross-Ti: "Chris sei uno degli atleti più presenti del circuito europeo. Lo scorso anno hai partecipato alla tappa greca. Cosa ti ha più colpito?"

The frenchman: "Correre in Grecia è mitico. In Grecia è nato lo sport. Per millenni, lo sport e la Grecia sono conosciuti e significano storia e cultura. Correre in questo paese ti dà una bella sensazione in un'atmosfera vibrante. Atene è Atene."

Cross-Tri: "Per quanto riguarda i circuiti di gara, abbiamo saputo di una frazione di nuoto davvero bella, con un mare limpido e piacevole da affrontare. Ci sono difficoltà che pensi possano essere segnalate?"

The Frenchman: "Nuotando qui dove si sono svolti i giochi olimpici del 2004 è un piacere. Vouliagmeni era la sede della gara di triathlon. Far partire XTERRA nello stesso posto è comodo."


Cross-Tri: "La frazione di mountain bike non sembra avere importanti salite, anche il dislivello deve essere preso in considerazione. Quali caratteristiche presenta? Ci sono particolari difficoltà tecniche nella frazione?"

The Frenchman: "Il percorso MTB non è molto "ripido" ma molto su e giù (Up & down). Diciamo "collinoso". Come ho sempre detto in quelle condizioni, devi essere un buon ballerino con la tua bici. E ricorda, prova a ripristinare e recuperare più spesso che puoi, in modo da poterti spingere fino in fondo."

Cross-Tri: "Per quanto riguarda il terzo sforzo, tuttavia, il dislivello non deve essere sottovalutato. Raccontaci le sensazioni che ti ricordano la tua gara, il tuo ultimo fine settimana in Grecia."

The Frenchman: "L'anno scorso ero sicuro perché conoscevo la gara. Ho già corso a Vouliagmeni (nessun grosso cambiamento in pista quindi aiuta un po'). So dove è più facile per me e dove sarò più nei guai. Certo, la corsa (e la grande sezione di arrampicata) è decisamente difficile...per tutti."


Cross-Tri: "A proposito dell'organizzazione: come hai trovato l'evento greco?

The Frenchman: "Kostas (Kourmagialis) lascia in eredità un'organizzazione perfetta. Sarai in grado di trovare tutto ciò di cui hai bisogno. La gara è nella periferia di Atene con tutti i servizi (alloggi, ristoranti, negozi, mare e sole).

Cross-Tri: "Pensi che ci siano margini di miglioramento? Se si quali?

The Frenchman: " L'accento greco quando parlano inglese? ...o...Mettere un po' di oliva Kalamata nel pacco gara? No, vi prendo in giro. Tutto va bene per me.

Cross-Tri: "La data scelta per l'edizione 2019 è nel periodo pasquale. Pensi che questo potrebbe essere un freno o un incentivo per una bella vacanza nella prima parte della stagione?

The Frenchman: " Se riesci a pianificare 2 o 3 giorni di ferie, provaci. Goditi una bella cena, visita Atene e trascorri momenti rilassanti."


Parola di THE FRENCHMAN


Pic: XTERRA Greece & The Frenchman


Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com