Marta Menditto alla finale XTERRA Pan American Tour in Utah.


Marta con il coach Galletti all'arrivo del campionato italiano Cross Triathlon a Lavarone

Martolina, Marta Menditto ci ha preso gusto. Qualche giorno prima del campionato italiano cross triathlon di Lavarone parlando con il suo coach, Stefano Davite, si era sbottonato sulla possibilità che ci potesse essere la possibilità e la speranza di volare oltreoceano per partecipare alla finale del Campionato Pan Am XTERRA in Utah. Ci è sembrata da subito una cosa davvero spettacolare, forse ancor di più che andare alla finale di Maui. La finale continentale Pan Am non è altro che la gemella della finale del circuito XTERRA Europe che si è corsa a Prachatice lo scorso 3 agosto. Assegna dunque il titolo continentale americano e di fatto conclude il tour.

Le motivazioni della scelta sono molteplici e abbiamo esortato Marta a raccontarcele durante qualche minuto di scalo a Copenaghen direzione Salt Lake City.

Prima però l'abbiamo sfidata ad elencarci quante gare, quali e che risultati ha ottenuto in questo 2019. Ce l'ha fatta, a tempo di record.

Il secondo posto di al Dx Brianza Sovico

Risultati 2019

Sovico: Dx seconda

Maleo: Dx prima

CI duathlon Quinzano: quarta

XTERRA Cipro full distance: settima

Iron Tour Elba 2 tappe: prima, prima

Mondiale Pontevedra: tri cross decima (terza Under 23)

Santa Teresa di Gallura: dx seconda

Mignano: Tri cross seconda

Pietra Ligure: Tri Strada olimpico quarta

Alice Superiore: Sri cross seconda

Europei Targu Mures: Tri cross quarta (prima U23)

Europei Targu Mures: dx cross quinta (seconda U23)

XTERRA Scanno: sprint distance prima

XTERRA Rep. CECA: full distance ottava

XTERRA Germany: full distance quarta

Campionato italiano cross triathlon Lavarone: seconda


XTERRA Germany. Pic: Carel Du Plessis

Cross-Tri: L'idea di partecipare al Pan Am era già in programma oppure è dipeso da qualche risultato recente?

Marta: "Non è una mia idea partorita praticamente due settimane fa. E' un periodo in cui sto molto bene e non mi andava che la stagione finisse già a Lavarone. Volevo fare ancora una gara, almeno. Così sono andata sul calendario XTERRA e ho scelto questa. Non sono mai stata negli USA, per questo sono emozionatissima, e ho deciso di usare qualche soldino che ho da parte per fare questa esperienza super"


Cross-Tri: Considerando l'esperienza nel circuito XTERRA, seppur tu sia molto giovane, cosa ti aspetti da una trasferta del genere? Hai idea a cosa andrai incontro, alle difficoltà di ambientamento , fuso orario, avversarie nuove e diverse?

Marta: "Si, le avversarie penso saranno tutte prevalentemente nuove ma so anche che in Europa il livello è alto e quindi credo che in America non credo possa esserlo molto di più. Ho voglia di mettermi in gioco su una gara che mi ispira molto. La mtb è praticamente una cronoscalata, anche se penso che la concorrenza sarà agguerrita vorrei riuscire a dimostrare quanto sono cresciuta in questo ultimo periodo nonostante la mia età, cercando di arrivare sempre più vicina alle più forti del mondo."


Cross-Tri: XTERRA ormai rappresenta ciò che IRONMAN rappresenta per la strada. Cosa ti attira di più verso le gare del circuito XTERRA?

Forse la più grande fan di Marta: Viola

Marta: "Violaaaaaaa (ride). Viola sarebbe ormai la mascotte del cross triathlon italiano e XTERRA Europe. Credo sia l'atmosfera che fa tanto. Il tifo e i posti sono sempre molto belli. Mi piace anche girare il mondo e anche se a volte faccio fatica in gara così lunghe , alla fine c'è sempre la meritata birra."


Cross-Tri: L'idea è stata dunque tua, immaginiamo condivisa con Stefano (Davite). Dipeso più dalla forma del momento oppure come spesso accade dalla possibilità economica?

Marta: "Da entrambe in realtà, nel senso che in Rep Ceca ho portato a casa un po' di soldini e ho deciso che poteva essere il modo giusto per investirli subito. Tanto ormai la stagione è finita e non avrei avuto tante altre occasioni per spenderli (ride). In sintesi essere andata bene all'Europeo XTERRA mi ha spinto sia a provare a mettermi in gioco sportivamente che economicamente."


Cross-Tri: Sarai molto probabilmente l'unica italiana negli Usa. Sappiamo quanto tu tiene alla maglia della nazionale anche se immaginiamo userai il body della tua società. Quanto ti rende orgogliosa ciò? Quanto fa piacere avere la considerazione e la responsabilità di difendere una maglia? Mette più pressione o da più motivazione?

Marta: "È bello portare il body della squadra ma soprattutto anche i colori dell'Italia cosi lontano. Per me è sempre emozionante correre per la nazionale, non è questo il caso, ma essendo l'unica italiana un po' mi sento di portar un pezzetto d'Italia."


Cross-Tri: Se avessi saputo che al Pan Am fossero venute anche coloro con le quali sbattagli in Europa saresti andata ugualmente?

Marta: "Ma che domanda è?😂😂 Certo che sarei andata, più concorrenza più la gara diventa difficile più è bello se si fa un bel risultato."


Cross-Tri: La risposta dei "soldini" sopra mi serve uno smash a campo aperto. Vorrà mica dire che se al Pan Am arrivasse un ottimo piazzamento, ergo altri due soldini, si penserà alle Hawaii?

Marta: "No no, se vinco due soldini li uso per le mie vacanze a novembre😂😂😂"


Cross-Tri: Se poco prima della partenza arrivasse Lebrun e ti dicesse. "Marta, terza senza correre" firmeresti? Noi crediamo di no, ma secondo il proverbio "chi troppo vuole nulla stringe"...che faresti?


Marta: "No grazie👋🏻 preferisco fare 100esima ma partendo col rischio di vincere, ogni gara è a sè, son tutte TERRIBILMENTE diverse e complicate."


Cross-Tri: Qualche botta e risposta veloce. - cosa vorrai mangiare a tutti i costi in America? "I Tacoossss" - cosa andrai sicuramente a cercare per comprarlo? "Voglio un Grizliiiii" - cosa ti preoccupa di più o comunque ti mette apprensione? "Correre a 2200 metri credo" - che cibo ti mancherà di più? "La pizza, sicuro, anche se mangio tutto"


Buon viaggio Martolina e in bocca a...un Grizzli. Ti seguiremo attentamente, certi che darai il 110% fino all'ultimo chilometro e porterai i colori delle Frecce Bianche e della nazionale più in alto possibile.


Emanuele Iannarilli

Cross-Tri

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com