Le vacanze: sai cosa mangiare per non buttare mesi di sacrifici?


Vacanze estive, gestione e ripartenza.

Tema scottante e attuale: vacanze! Ormai le ferie, almeno per la stragrande maggioranza delle persone sono in arrivo o in corso. Periodo tanto desiderato e tanto atteso dove tendenzialmente si prova a rilassarsi, a concedersi un po’ di svago e a staccare la spina.

Vediamo però come non vanificare i nostri sacrifici atletici fatti finora!

Per quanto allettante possa essere un’immersione nel buffet all-inclusive dell’hotel in cui abbiamo prenotato, è cosa buona e saggia fare attenzione a non consumare quotidianamente quantità esagerate di alimenti e nutrienti.

Il self-catering è una buona opzione in quanto possiamo consumare almeno un pasto sano e nutriente scegliendo qualche alimento “chiave” come le crudità di verdure, una fonte proteica e qualche carboidrato, per poi concederci qualcosa in più quando si decide di mangiare fuori al ristorante.

Se alloggiamo in un hotel, spesso può essere difficile resistere alla deliziosa varietà e abbondanza presente nel buffet del mattino, soprattutto quando abbiamo già pagato: il giusto compromesso qui lo possiamo trovare concedendoci quello che più ci aggrada, ma limitando le porzioni, optando quindi per piccole quantità; i “must” sono quindi proporzioni e quantità. Anche perché molte prelibatezze, come magari qualche dolce tipico locale, potrebbero non sembrare poi così grandi all’apparenza, ma potrebbero essere comunque ricche di nutrienti che non apportano grandi benefici se non a livello di appagamento mentale; quasi sicuramente inoltre finiremo per non essere soddisfatti e sazi a lungo.

Come nutrizionista specializzato in nutrizione sportiva, personalmente, al mattino opterei per concedermi qualche piccola leccornia, ma accompagnata da frutta fresca e yogurt o uova: si appagherebbe così corpo e mente, soddisfando le esigenze di relax e quelle nutrizionali, considerando sempre che siamo pur sempre degli atleti anche se in vacanza. A pranzo e cena l'approccio migliore potrebbe essere quello di mangiare come la gente del posto, in quanto si tratta spesso di cibo semplice e al contempo nutriente e delizioso. Ovviamente se una sera o due, da bravi italiani, vogliamo concederci la nostra tanto amata pizza o un bel piatto di spaghetti allo scoglio, facciamolo! Non sarà di certo quel pasto a rovinare mesi di preparazione atletica.

Per quanto riguarda i dessert, la frutta locale può essere un'ottima opzione, ma se abbiamo voglia di qualcosa di freddo e rinfrescante, cerchiamo di optare per un sorbetto o un ghiacciolo a base di frutta al posto di bevande ricche di zucchero. Se a volte invece ci va il gelato, concediamocelo, magari da usare come spuntino a metà pomeriggio, sempre facendo attenzione alle porzioni e a non esagerare con gusti “cremosi e cioccolatosi”.

La cosa però più importante rimane godersi le vacanze, ricordando che seguendo alcune semplici linee guida potremmo rientrare dalle ferie più in forma, più energici e pronti ad affrontare il resto della stagione in corso!

Buon estate!

Un caro saluto.


Lorenzo Bergami Strategic Nutrition Center Bologna

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com