La transizione, il riposo dell’off-season.



Gli ultimi “botti”, come li aveva denominati il nostro coach Samuele Peroni nell’ultimo articolo tecnico, sono quasi ormai totalmente alle spalle. I campionati Europei di Ibiza e l’XTERRA World Championship hanno rappresentano per tanti lo spartiacque tra il fine stagione e il periodo di recupero che ci descrive Alessandro Martelluzzi coach professionista che risponde al nome di Endurance Training.


Stiamo entrando nella fase finale di stagione e quindi le ultime gare ci introducono a quello che viene definito il periodo di transizione tra una stagione e l’altra. Il mesociclo di transizione rappresenta l’anello di congiunzione tra la vecchia e la nuova stagione. Questo periodo ha una durata variabile in base al livello di qualifica dell’atleta e dallo stress sopportato durante la stagione. In linea di principio questo periodo può durare da una a quattro settimane.

Durante la fase di transizione l’obiettivo principale da perseguire è quello del riposo psicofisico mediante attività ludico sportive che sarebbe meglio fossero diverse o simili da quelle che si svolgono durante tutto l'anno. Molto utili sono i giochi di squadra come il nostro amato calcio, basket, pallavolo, pallanuoto, l’importante è stare attenti a non cadere in qualche banale infortunio.

Anche il riposo totale è un’ottima metodica da adottare specialmente per un atleta principiante affinché possa dedicarsi a pieno a quelle che sono le esigenze di vita quotidiana e familiare e a quelle cose trascurate in passato per mancanza di tempo.

È di fondamentale importanza anche fare il bilancio della passata stagione analizzando i punti di forza e le criticità avute e stabilire i nuovi obiettivi della stagione successiva andando ad individuare le gare e gli obiettivi di primaria importanza per potersi organizzare e pianificare la nuova stagione.

Durante la fase di transizione è consigliato curare tutti i piccoli acciacchi scaturiti dalla stagione precedente e rimettere in ordine tutta l’attrezzatura ed eventualmente acquistare nuovo materiale più consono ai nuovi obiettivi prefissati.

Questo periodo generalmente lo si fa a novembre perché le gare si svolgono principalmente da maggio ad ottobre, però, nel caso in cui la gara principale si dovesse svolgere durante il periodo del nostro inverno (febbraio o Marzo), la transizione per forza di cose verrà fatta ad aprile in quanto segue sempre il periodo di massima forma che dovrebbe coincidere con la gara principale.

Buon riposo a tutti e non dimenticate che questo è il periodo anche per ricostruire le energie mentali e “abbandonarsi” a qualche piccolo peccato di gola può essere assolutamente consigliato per ripagarsi delle “privazioni” alimentari patite durante la stagione. Occhio però a non esagerare, riprendere dopo un periodo di riposo è sempre abbastanza traumatico, con diversi chili in più lo è ovviamente di più.


Alessandro Martelluzzi

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com