Duathlon Cross Laigueglia by Pool Cantù 1999: Barazzuol abbonato alla vittoria in Liguria.


Relax in partenza tra Gatti e Fognini...durerà poco.

Non era proprio quello in cui speravano gli organizzatori, Pool Cantù insieme ad In3pid Laigueglia con il supporto del Savona Triathlon. Un weekend dalle condizioni meteorologiche nefaste dopo settimane in cui la primavera con picchi d’estate avevano dato inizio alla fioritura sulle montagne ligure, alle uscite in manica corta e pantaloncini corto. Proprio non una domenica nella quale puoi definirti fortunato. Nonostante tutto però a Laigueglia arrivano tanti atleti, attirati in primis dalla garanzia di un’organizzazione rodata e oliata a puntino che sa regalare eventi di qualità alta, con percorsi entusiasmanti e post gara da pranzi da matrimonio.

Barazzuol inizia proprio da lì: “Organizzazione top davvero, percorso bellissimo che in parte conoscevo. Il post gara poi è stato fantastico con pietanze di ogni tipo, dagli gnocchi al pesce, ai dolci a varietà di bibite da banchetto.”


Gara piena di nomi altisonanti del panorama triathlon e duathlon cross italiano. Ovviamente, Pool Cantù al completo con Gatti, Fognini, Figini, Galli, Merazzi & Co. Di certo la gabbia per Barazzuol poteva essere messa in atto da subito, dalle prime fase della frazione run. Evidentemente, però, l’alpinista fresco di record mondiale di alpinismo al Sellaronda della scorsa settimana non era tanto d’accordo. Abituato alle distese in libertà nella neve, senza vincoli e senza catene, ha pensato da subito di mettere in atto la sua tattica. Quale? Andare senza guardarsi attorno. L’unico che nelle fasi iniziali ha provato a tenere le sue scarpe è stato Galli, ma come ci racconta Figini: “Filippo (Galli) ha provato a tenere Barazzuol nella prima frazione, pagando però lo sforzo successivamente. Nella frazione mountain bike sia che io che Tommaso (Gatti) abbiamo provato a ricucire lo strappo arrivando a circa 1 minuto e mezzo. Poi però anche io ho tirato freni per le condizioni del percorso e per la reminiscenza di alcune cadute e proprio di una scivolata senza conseguenze grazi nel primo giro. Tommaso ha chiuso la frazione a un minuto e mezzo da lui ma poi…”

Francesco Figini cambio mtb running

Filippo Barazzuol non si è lasciato dunque intimorire dall’armata Pool Cantù e ha portato a casa la terza vittoria in pochi mesi dopo Varigotti dello scorso ottobre, Duathlon delle manie di febbraio e ieri a Laigueglia. Sembra davvero essere uno di quegli atleti predestinati a fare bene in diverse discipline. “Filippo, ma come mai non ti dedichi in maniera più assidua al triathlon cross?”. “Lo farò, ho in programma di cominciare a fare gare sempre più importanti da subito. Non so ancora bene quali ma visti i risultati direi che anche un XTERRA potrebbe essere messo in calendario. Garda? Probabile. Quand’è?”. Ahia, occhio ragazzi, che Filippo fa sul serio. Un altro animale da cortile a sbattagliare nel triathlon cross italiano e mondiale. Beh, ne siamo assolutamente più che felici, al movimento può solo giovarne.

Tommaso Gatti...provato all'arrivo

Per quel che riguarda le donne invece va menzionata la vittoria la porta a casa, Casella Monica, purtroppo unica donna in gara ieri a Laigueglia. Ha vinto prima di partire e ha chiuso la sua fatica in 3 ore e 25 minuti mettendosi alle spalle diversi uomini. Un applauso a lei, da tutto il movimento, perché la prova di Laigueglia non era sicuramente una prova facile e la pioggia e il “fresco” l’hanno resa più dura di quanto ci si aspettasse alla vigilia.


Classifica finale

1) Filippo Barazzuol 2.08.51

2) Gatti Tommaso 2.10.36

3) Galli Filippo 2.12.06

4) Figini Francesco 2.15.04

5) Fognini Fausto 2.19.05


Donne


1) Casella Monica 3.25.26


Cross-Tri


Thanks for Pics: Francesco Torquati Gritti Photografer


Filippo Barazzuol, vincitore a Laigueglia

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com