Cross-Tri partner ufficiale di XTERRA Italy


Ci siamo sempre domandati cosa sarebbe stato il cross triathlon senza XTERRA. Forse addirittura la domanda più corretta è se il cross triathlon senza XTERRA ci sarebbe mai stato. La risposta non ci interessa, al momento, perché XTERRA c’è, lavora, produce nuovi eventi, coinvolge e raccoglie atleti di tutto il mondo negli eventi sparsi ormai davvero in ogni dove.

Il nostro mag-on line punta sempre dove vuole il lettore, il praticante; l’obiettivo è dare informazioni, renderlo partecipe, regalare emozioni e obiettivi narrando nella maniera migliore quanti più eventi possibili. Allora la domanda per noi è stata: “Con chi ci piacerebbe fare questo viaggio? Con chi abbiamo piacere di condividere le nostre pagine e instaurare una proficua collaborazione per il bene dell’evento e del mag ?” XTERRA, da lì non si può prescindere ci siamo detti, da lì bisogna passare con piacere.

“Ciao Massimo, hai due minuti? Volevo parlarti di qualche idea per il 2019?”; “Hai capito che devi smettere di correre e scrivere e basta finalmente?”; “NO, per ora questa soddisfazione non ve la dò. Io funziono così, se smetto muoio. Magari aumenterò un po' i tempi di percorrenza ma devo farlo, devo e voglio. E poi scusa ma: come faccio a raccontare un evento senza esserne parte? Non sono mica un giornalista professionista io. Scrivo perché la passione scrive da sola e quella mi arriva dall’attività.” “Ho capito ma te l’ha detto anche il tuo coach. Sei meglio da reporter/scrittore che da atleta”; “Vi siete messi d’accordo per farmi incazzare? No perché ci state riuscendo eh?”; “Adesso chiamo anche quel traditore, serpe in seno e lo licenzio hihi”.

XTERRA Italy pic: foto in corsa

Ecco, è andata così ma alla fine qualcosa di buono lo abbiamo portato a casa per la gioia di entrambi. Cross-Tri dunque vi racconterà da ora a luglio cosa succede a Scanno. Le novità, ma anche accorgimenti tecnici, test dei percorsi (ecco se smettessi come si farebbe sta roba qui?), interviste a chi la gara l’ha già fatta, sudata, percorsa, rifatta, risudata e la rifarà, suderà di più o magari meno, ma tornerà. Perché? Perché se la droga fa male e dà dipendenza, anche il cross è una droga, XTERRA lo è, e anche quel magnifico posto incastonato tra i monti col lago a cuore che risponde al nome di Scanno, lo è. Siamo drogati? Possibile, ma al SERT noi non ci veniamo, grazie.


Cross-tri

Cross-Tri di Emanuele Iannarilli - Via Montale, 22 Anzola dell'Emilia (BO) - Italy - P.Iva 03438921201 - infocrosstri@gmail.com